091-476517
info@nunziotrinca.it
315, corso dei mille PA

Come aiutare un amico in lutto 13/01/2022

Come aiutare un amico in lutto

Se uno dei tuoi amici più cari ha mai subito una grave perdita, sai che guardare qualcuno a cui tieni soffrire è, di per sé, un tipo di sofferenza. Comprendi che non c’è modo di risolvere tutti i guai del tuo amico durante questo periodo. Puoi, tuttavia, offrire supporto. Ecco alcuni modi in cui puoi essere presente per qualcuno a cui tieni quando ha perso qualcuno a lui vicino.

lutto-amici-abbraccio

Ascolta e riconosci i loro sentimenti

Offrirti semplicemente di ascoltare ciò di cui il tuo amico ha bisogno o di cui vuole parlare può essere un grande vantaggio nel suo processo di lutto. Il tuo amico potrebbe voler raccontare storie sulla persona amata perduta o sugli eventi che hanno portato alla sua scomparsa. Potrebbe anche voler parlare di come si sente o affrontare la perdita. Una delle cose migliori che puoi fare è dire al tuo amico che sei disponibile ad ascoltarlo ogni volta che ha bisogno di parlare, e poi ascoltalo davvero quando arriva il momento. Può essere allettante intervenire con consigli durante conversazioni come queste, ma il tuo amico probabilmente è già sopraffatto. Solo essere lì per ascoltare per il momento può essere più confortante.

Offriti di aiutare e sii specifico

Sei un grande amico per voler aiutare, ma dire qualcosa di vago come “Fammi sapere se hai bisogno di qualcosa” è spesso meno utile che fare un’offerta specifica. Dopotutto, il tuo amico in lutto potrebbe essere così sopraffatto da non sapere esattamente di cosa ha bisogno o come puoi essere più utile. Quindi considera di dare un suggerimento. “Sto andando al negozio, perché non ti prendo della spesa?” “L’erba sembra crescere molto velocemente in questo momento. Che ne dici di falciare il tuo prato per le prossime settimane?” Questi gesti apparentemente piccoli permetteranno al tuo amico di concentrarsi su altri compiti e sul recupero.

Cosa non dire a qualcuno che sta soffrendo

A volte, quando cerchiamo di essere di conforto in un momento difficile, diciamo accidentalmente qualcosa che non è produttivo per il processo di guarigione di una persona in lutto. Ecco alcune frasi che probabilmente è meglio evitare.

  • “So come ti senti.” Questa frase, sebbene piena di buone intenzioni, può sembrare sprezzante per un addolorato. In effetti, anche se in passato potresti aver subito una perdita, non hai modo di sapere esattamente come si sente il tuo amico. È meglio riconoscere che la sua situazione è unica.
  • “Lei è in un posto migliore.” Indipendentemente dal fatto che questa affermazione sia effettivamente vera o meno, tende a non far sentire meglio il dolente. Dopo una perdita, di solito ci mancano profondamente i defunti e non vogliamo immaginare che il loro posto felice non sia proprio accanto a noi.
  • “C’è una ragione per tutto”. Dire a una persona in lutto che la loro grande perdita era una parte intenzionale di un piano può effettivamente essere alquanto doloroso.
  • “Non piangere/sii forte.” È perfettamente normale, persino salutare, che la tua amica si permetta di provare veramente l’intera gamma di emozioni che accompagnano una perdita. Evita l’inclinazione a dirle di sentirsi diversamente o di comportarsi come se lo fosse.
  • “Era il suo momento”. Anche in questo caso, sebbene intesa a essere confortante, questa affermazione può essere l’esatto opposto. Nel caso di morti e tragedie impreviste, affermare che era il “tempo” di qualcuno non è una risposta sensibile ai propri cari in lutto.

Ascolta, offriti di fare qualcosa di specifico per aiutare e sii lì per il tuo amico. 
Ricorderanno sempre la tua presenza confortante.

Come aiutare un amico in lutto